Con l’arrivo ormai imminente dell’estate, è probabile che molti di voi riescano a mettersi al pari con un po’ di letture e film che rimandano da tempo. Nel caso in cui questa rosea previsione si riveli esatta, una buona idea per rimpinguare le vostre liste e trascorrere in maniera interessante la stagione potrebbe essere quella di approfondire un po’ di più il mondo della traduzione, dell’interpretazione e della mediazione interculturale in generale. Per aiutare ciascuno secondo i propri gusti, ho pensato quindi di proporvi oggi alcuni spunti cinematografici, di serie tv, di romanzi, di saggi, di documentari, di corti e di poesie sull’argomento, che possano aiutarvi a capire meglio le complessità e il fascino di questi mestieri.

Per ogni testo trovate il link al sito della casa editrice o dell’intermediario presso cui acquistarlo, mentre ai contenuti multimediali corrisponde un link al trailer o allo streaming ufficiale, laddove disponibile.

10 saggi (più o meno) divulgativi sulla traduzione:

1) Dire quasi la stessa cosa. Esperienze di traduzione, Umberto Eco (qui la mia recensione): bit.ly/31xlsl5
2) 111 errori di traduzione che hanno cambiato il mondo, Romolo Giovanni Capuano (vi ricordate?): bit.ly/2IcEFAF
3) La traduzione totale, Peeter Torop (trad. Bruno Osimo): bit.ly/2Rb9Sau
4) Mai più come ti ho visto. Gli occhi del traduttore e il tempo, Massimo Bocchiola: bit.ly/2Xd1GMd
5) La voce del testo. L’arte e il mestiere di tradurre, Franca Cavagnoli: bit.ly/2KP8EAr
6) Giochi di traduzione, Josiane Podeur: bit.ly/2WHryR8
7) Di seconda mano. Né un saggio né un racconto sul tradurre letteratura, Laura Bocci: bit.ly/2Rf4C5v
8) Donne in traduzione, Elena Di Giovanni e Serenella Zanotti (a cura di; qui la mia recensione): bit.ly/2KiSik2
9) Traduzioni estreme, Franco Nasi: bit.ly/2XaiXFN
10) I confini della traduzione, Bruna di Sabato e Antonio Perri (a cura di): bit.ly/2Zw8TET

10 romanzi su traduzioni, traduttori, lingue e culture a contatto fra loro:

1) La sposa liberata, Abraham B. Yeshoshua: bit.ly/2F6l2bK
2) NP, Banana Yoshimoto: bit.ly/2WEXnVM
3) Mandorle amare, Laurence Cossé: bit.ly/2KhfqiW
4) Il passato, Alan Pauls: bit.ly/2MLL6iI
5) La traduttrice, Rabih Alameddine: bit.ly/2WK6nh5
6) Il viaggiatore del secolo, Andrés Neuman: bit.ly/31ssFTv
7) Un cuore così bianco, Javier Marías: bit.ly/2X7s2z7
8) Il circolo Dante, Matthew Pearl: bit.ly/31uzNyq
9) Daniel Stein, traduttore, Ludmila Ulitskaya: bit.ly/2KNidQA
10) Il segreto di Pietramala, Andrea Moro (qui la mia recensione): bit.ly/2WBZQQz

10 film legati al mestiere di traduttori e interpreti (oltre al già citato Arrival):

1) The interpreter (Sydney Pollack, 2005): bit.ly/2Zito7y
2) Balla coi lupi (Kevin Costner, 1990): bit.ly/2wQJ3Pt
3) Spanglish – Quando in famiglia sono in troppi a parlare (James L. Brooks, 2004): bit.ly/2MIk2AG
4) Babel (Alejandro González Iñárritu, 2006): bit.ly/2MIkpey
5) La donna con i 5 elefanti (Vadim Jendreyko, 2005): bit.ly/2XdzM2A
6) La niña dei tuoi sogni (Fernando Trueba, 1998): bit.ly/2Kg39LL
7) Amistad (Steven Spielberg, 1997): bit.ly/2IHraId
8) Windtalkers (Russell Friedenberg, 2015): bit.ly/2G1g3eO
9) The Terminal (Steven Spielberg, 2004): bit.ly/2ZtwwOl
10) Lost in translation. L’amore tradotto (Sofia Coppola, 2000): bit.ly/31v7m3A

Altre chicche:

1) Poesie sull’argomento: L’assassino della lingua, Gwyneth Lewis
2) Serie tv sull’argomento: The Interpreters
3) Cortometraggi sull’argomento: Fresh suicide e The translator
4) Documentari sull’argomento: Tradurre, Pier Paolo Giarolo

Buona lettura e visione!

Eva Luna Mascolino

Eva Luna Mascolino è nata nel 1995 a Catania, dove si è laureata in Lingue curando la prima traduzione mondiale di "Cap Africa", una raccolta poetica del tunisino Moncef Ghachem. Dal 2016 si è invece trasferita a Trieste per studiare russo, francese e rumeno alla Scuola per Traduttori e Interpreti. Affascinata delle parole fin da sempre, nel 2010 ha vinto il Premio di Poesia Kivanis in un concorso locale e ha iniziato a collaborare con il quotidiano online "Voci di Città" nel 2011, di cui è stata caporedattrice e vicedirettrice. Nel 2015 ha poi vinto il Premio Campiello Giovani con il racconto "Je suis Charlie" e recensisce adesso narrativa per il blog "Il Rifugio dell'Ircocervo", oltre a gestire la pagina facebook "Eva Luna racconta" e a essere in trattativa per una prima pubblicazione editoriale. Chiacchierona e assetata di risposte, ama viaggiare per l'Europa con fotocamera alla mano, guardare serie tv e strimpellare il pianoforte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *